fbpx

La TU Graz, insieme a Intel, ha svolto uno studio da cui è emerso che la tecnologia di calcolo neuromorfico – ispirata al nostro cervello – può essere dalle 4 alle 16 volte più efficiente di altri modelli di AI applicati su hardware tradizionale.