fbpx

Arriva una novità che sa un po’ anche di rivoluzione perché Google decide di allargare la possibilità all’assistente virtuale di rendersi disponibile anche ad app di terze parti. Ecco cosa cambierebbe.