La nuova normativa russa prevede che su ogni smartphone o dispositivo elettronico venduto in Russia ci siano installate nativamente app sviluppate localmente