fbpx

Il gruppo ransomware risponde all’FBI recuperando il controllo del sito sequestrato, creandone uno nuovo e dando via libera agli affiliati ad attaccare infrastrutture critiche